I siti consigliati per prenotare i tuoi viaggi low cost

 

Minorca è la seconda delle Isole Baleari per dimensione; si trova a nord-est di Maiorca ed è la meno invasa e la più tranquilla dell’arcipelago. Grazie alla sua bellezza incontaminata, fornisce ai più avventurosi la possibilità di scoprire nuovi angoli di paradiso a poche ore di volo dall’Italia. Nonostante la sua dimensione, più piccola rispetto ad altre isole spagnole, il numero di spiagge di Minorca è uguale al numero di spiagge che si trovano a Maiorca e Ibiza messe insieme. La possibilità di avere una bella spiaggia spaziosa a disposizione durante l’estate, in combinazione con cene all’aperto e villaggi tranquilli, rende Minorca un luogo che vale davvero la pena visitare.

L’isola è divisa in otto divisioni amministrative: Maó, Es Castell, Sant Lluis, Alaior, Es Mercadal, Es Migjorn Gran, Ferreries e Ciutadella. La zona turistica principale si trova lungo la costa meridionale e comprende le località di Santo Tomas, Son Bou, Cala en Porter, Binibeca, Punta Prima e S’Algar.

Maò o Mahon è la capitale ed è qui che si trovano numerosi bar e ristoranti, oltre al porto dell’isola. Il porto di Maò è la sua caratteristica più distintiva ed è la vera e propria cartolina per i visitatori che affollano l’isola. La città è costruita in cima a scogliere che costeggiano sponda meridionale del porto, e la maggior parte della sua architettura è in stile georgiano del 18° secolo. Interessante anche Ciutadella, situata sul lato opposto dell’isola, la ex capitale di Minorca durante la prima occupazione britannica.

Minorca è stata nominata nel 1993 dall’UNESCO come riserva della biosfera. L’obiettivo di questa denominazione è quello di promuovere approcci interdisciplinari alla gestione, ricerca e formazione per la conservazione degli ecosistemi e all’uso sostenibile delle risorse naturali. Inoltre, il governo locale ha iniziato a lavorare sul processo per ottenere la designazione di Patrimonio dell’Umanità per i suoi monumenti preistorici.

Minorca è un’isola relativamente tranquilla, il che significa che è orientata a vacanze più tranquille da passare in famiglia o in coppia. Chi preferisce una scena notturna più vibrante dovrà senza dubbio scegliere le vicine Ibiza o Maiorca.

L’alta stagione a Minorca va dalla fine di giugno fino all’inizio di settembre, con le prime due settimane di agosto che sono senza dubbio il momento più affollato. Tuttavia la stagione turistica, ossia quando la maggior parte degli alberghi sono aperti, inizia intorno ad aprile e termina nel mese di ottobre. Durante la “stagione invernale”, da ottobre ad aprile, la maggior parte degli alberghi sono chiusi e molte attrazioni sono aperte solo durante il fine settimana.

Minorca ha una bellissima costa e splendide spiagge, che non sono generalmente troppo affollate: è possibile trovare un bel posto rilassante senza troppa difficoltà. Tuttavia, durante le prime due settimane di agosto ci potrebbero essere dei problemi per trovare parcheggio nei pressi delle spiagge più famose, e un posto abbastanza spazioso sulla sabbia.

Alcune delle spiagge più conosciute sono Cala Pilar, La Vall, che comprende Algaiarens e Platja d’es bot, Son Xoriguer, Son Saura, Es Talaier, Cala en Turqueta, Macarella e Macarelleta, Cala Galdana e Cala Mitjana