Numana Marche: quali sono i luoghi d’interesse da vedere? Dove alloggiare?

La platea di destinazioni italiane assolutamente imperdibili riesce ad accontentare ogni genere di esigenza. Inoltre, esistono delle mete la cui versatilità garantisce delle esperienze indimenticabili a qualunque fascia di età, giovane o adulta che sia. Numana Marche appartiene a questa categoria ed esprime il suo pieno potenziale facendo leva su delle bellezze paesaggistiche e architettoniche di livello assoluto. In più, la vicinanza del comune in questione con il Parco regionale del Conero crea quei presupposti per trovarsi dinanzi a una metà in cui è piacevole immergersi senza alcun ripensamento. Quindi, non resta altro da fare che analizzare le attrazioni del luogo di maggiore interesse.

Numana Marche: cosa vedere nel comune in provincia di Ancona

Ciò che cattura subito l’attenzione del turista di turno non appena giunge a Numana Marche è la sua spiaggia, incastonata nell’incantevole Riviera del Conero. Tra calette, distese di ghiaia, mare cristallino e tanto altro ancora, sarà possibile distendere il corpo e la mente percependo quel benessere che rinfranca da un periodo particolarmente stressante. Partendo dal centro di Numana Marche si possono raggiungere, in men che non si dica, la spiaggia di sassolini di Marcelli o la Spiaggia del Frate. All’interno di quest’ultima c’è, poi, una caletta popolata dalle tartarughe marine, una specie che gode del supporto riabilitativo della struttura specializzata presente sul posto.

Per chi cerca un sito riservato ai reperti storici, può contare sull’Antiquarium statale di Numana Marche. In questo luogo si ha l’opportunità di dare un’occhiata a dei ritrovamenti risalenti addirittura al Paleolitico. In aggiunta a ciò, c’è una tomba femminile denominata Tomba della Regina a dir poco suggestiva – e che risale al VI secolo a. C. Il centro città è sede, tra le altre cose, anche del Santuario del SS. Crocifisso. Questa chiesa dispone di una pianificazione in stile greco che custodisce un pregiato crocifisso bizantino proveniente, a quanto pare, dalla Terra Santa.

Il porto, il centro storico e le realtà ricettive

Avendolo citato, spesso e volentieri, nei precedenti paragrafi, non si può non approfondire il centro storico di Numana Marche. La sua conformazione urbanistica consente a famiglie e comitive di amici di fare delle belle passeggiate respirando un’atmosfera semplicemente distensiva. Lungo il percorso, poi, si ha l’occasione di imbattersi nella Statua del Pescatore, un monumento in bronzo che l’artista Johannes Genemans ha voluto dedicare agli uomini di mare e alla loro cultura.

Il porto di Numana Marche è uno dei tanti fiori all’occhiello della località marchigiana. Cuore pulsante di un’attività commerciale e mercantile che, nei secoli scorsi, ha sempre fatto la differenza, oggi è il punto ideale per intraprendere delle piacevoli escursioni. Come quella che conduce alla Spiaggia delle Due Sorelle, un gioiello paesaggistico lambito da un’acqua limpida a dir poco spettacolare. Vista e considerata la mole di posti da visitare, è consigliabile scegliere un hotel in cui alloggiare per godere appieno di ogni singola attrazione. Pertanto, si può optare per strutture come l’hotel Numana Palace, il San Michele Relais & Spa Sirolo o l’hotel La Spiaggiola, dotati, tra le varie cose, di Wi-Fi gratuito e accesso alla spiaggia.

Commenti