Il gruppo di isole con Rodi: come si chiamano? Come raggiungerle e quando?

Non solo Rodi, infatti le isole del Dodecaneso sono tante e bellissime,immerse tra sabbia e acqua verde smeraldo. Ma come si chiamano e perchè andare? Tutto quello che bisogna sapere.

Dodecaneso, arcipelago con Rodi

Non tutti lo sanno, ma il complesso di isole di cui fa parte la bellissima Rodi si chiama Dodecaneso. Si trova nell’Egeo meridionale e sembra stato fatto appositamente perchè le persone potessero saltare da un’isola all’altra senza mai fermarsi.

Le più famose sono Rodi e Kos , ma le altre isole sono così belle che meritano sicuramente di essere visitate e fotografate sotto ogni punto di vista. Più naturali e meno battute dall’uomo, conservano quel fascino selvaggio tipico di questa parte del Globo.

  • Rodi

Il tour tra le isole inizia come sempre da Rodi che è la più conosciuta e amata. Una isola che si è fermata nella storia ma che ha la capacità di proiettare il visitatore verso il futuro. Da visitare il suo centro storico fermo al medioevo con tutte quante le sue proiezioni che portano per mano vero un mondo diverso. Protetto in quanto centro Patrimonio Culturale Unesco, si può camminare tra i ciottoli che si trovano sulla pavimentazione originale e visitare tutti i luoghi storici come Palazzo del Gran Maestro dei Cavalieri, Lindos oppure le acropoli che offrono una vista sul mare a 360°.

  • Karpathos

40 minuti in aereo da Rodi per approdare in questa isola estrema e spettacolare. La sua fama è mondiale e ci sono degli scenari da cartolina, che dovranno essere sicuramente vissuti. Primo tra tutti Olymbos che è un villaggio tra le strade di montagna che precipitano sul mare, con formazioni naturali di roccia che sfidano la forza del vento. Ma non possono mancare anche le spiagge dove il Sole bacia tutti mentre si fanno il bagno nelle sue acque azzurre e brillanti.

  • Kos

La visita in questa isola è obbligatorio anche solo per conoscere gli angoli che tutti decantano. Una isola che è stata raccontata in tantissimi testi antichi e che conserva ancora la bellezza di un mondo sperduto. Tra spiagge, mare, architetture e festival che danno sempre il benvenuto al visitatore.

  • Astipalea

Ecco un’altra isola che non può non essere tra le più belle. Caratterizzata da case bianche che fanno da cornice al castello, con le vedute sull’Egeo che conquistano tutti quanti. Le spiagge sono tranquille e sono adatte anche alle famiglie con bambini. Da non perdere anche un assaggio di tutte quelle che sono le prelibatezze locali, che conquistano anche i palati più esigenti.

  • Leros

Leros è piena di storia, viste le tantissime invasioni che ha dovuto subire lungo il suo cammino. Monasteri che si contrappongono ai villaggi, tra un ambiente così naturale e vasto che tutto sembra odorare di mare e di fiori. Gli edifici hanno uno stile neoclassico con elementi architettonici distintivi e particolari. Qui la Dea Artemide aveva scelto il luogo ideale per far costruire il suo trono per avere sempre una vita vista mare. Un isola poco conosciuta ma di grande valore culturale e da visitare, almeno una volta nella vita.

Commenti