Serifos Grecia: ecco come raggiungerla e cosa vedere

8 / 100

Serifos è un’isola che conserva oggi molto del suo antico fascino. Il suo carattere selvaggio la rende una meta lontana dallo stress urbano e dalla movida delle conosciute isole greche, offrendo numerose attività da potere fare durante una piacevole vacanza alla scoperta della natura e delle spiagge. 

L’isola appartiene all’arcipelago delle Isole Cicladi ed è considerata la terza isola per dimensioni, ma anche una delle isole più vicine al continente, separata dalla terraferma da Kithnos e Kea. Come queste due isole, gode ampiamente del turismo locale ed è collegata ad altre isole della Grecia, in modo tale da potere organizzare una vacanza che comprenda il tour di più isole.

Una delle mete che spesso viene abbinata a Serifos, è Sifnos raggiungibile velocemente dato che si trova proprio di fronte. Il collegamento principale è con il porto del Pireo, di Atene. Scopriamo insieme come raggiungerla e cosa potere vedere.

Serifos: come arrivare?

La maggior parte delle isole greche basate sul turismo locale ed estero sono facilmente raggiungibili tramite aereo con voli interni e internazionali. Nel caso di Zante, anche conosciuta come Zacinto, c’è un piccolo aeroporto con una sola pista che consente di arrivare facilmente dai principali porti italiani. Per quanto concerne, Serifos, la situazione è un po’ più complessa.

L’unico modo per raggiungere l’isola è via mare, direttamente dal porto del capoluogo dell’isola, Livadi. Si possono trovare numerosi traghetti e aliscafi che quotidianamente partono da diverse isole Cicladi, tra cui Sifnos, Kythnos,  Milo e Paros, la più lontana. La maggior parte delle compagnie marittime che collegano Serifos con le altre isole possono essere trovate sulle principali piattaforme online di prenotazione.

Cosa fare sull’isola?

Molteplici sono le attività che possono essere praticate sull’isola, ma tante sono anche le cose da vedere. L’isola conserva il suo autentico carattere, dove però non c’è rischio che possa arrivare il turismo delle crociere. Le navi che attraccano tra le isole Cicladi, passano da Mykonos o Santorini, e non da questo punto dell’Egeo.

Sulle orme delle pietre che hanno fortificato l’isola e protetto dai pirati, è possibile ammirare il paesaggio con una bella passeggiata sulle colline. La Chora è una distesa di case bianche che si tuffano nel mare, poiché sorge sulle antiche mura a protezione degli attacchi dei pirati. Oggi nella passeggiata si può ammirare ciò che resta delle antiche mura, tra sentieri e piccole vie che offrono scenari davvero incantevoli.

Vivere Serifos a piedi è un’esperienza consigliata da tutte le guide turistiche locali. Una tra le attività più consigliate è un’escursione lungo il sentiero minerario che si trova nei pressi della baia di Megalo Livadi. Qui un tempo era presente un’industria mineraria e i resti sono stati abbandonati alla natura, tanto da diventare un tutt’uno con il paesaggio.

Seguendo il percorso naturale lungo il mare e camminando intorno ai resti abbandonati, potrai passeggiare tra i campi verdi e le colline che portano al mare. Il sentiero conduce nelle gallerie delle cave dove si possono scorgere sorgenti d’acqua termale che scorrono dalle rocce calcaree.

Avventurandosi all’interno si potranno ammirare panorami sulle coste dell’isola e, quindi, sulle spiagge di Serifos, come Gamena. Il consiglio degli esperti è di non avventurarsi mai da soli ma sempre accompagnati da guide esperte, per evitare di perdersi al loro interno dal momento che sono sprovviste di segnaletica.

Sul trono dei Ciclopi

La mitologia greca vede Serifos come un luogo in cui si sono susseguite le vicende di Perseo, Medusa e il Ciclope con un solo occhio. Per questo, si può visitare su un’altura il Capo Ciclopi dove ammirare il panorama sull’Egeo. Qui si può osservare una sorta di trono gigante, da cui prende il nome il posto e godere dello spettacolo della natura.

Giro dell’isola di Serifos

Dal porto di Serifos tutti i giorni vengono organizzate delle gite in mare della durata di una giornata che prevedono un tour dell’isola, con la possibilità di fare il bagno sui piccoli isolotti disabitati. Il pranzo è quasi sempre a base di pesce grigliato, da consumare direttamente in barca. Molte sono le compagnie che organizzano questi tour in estate, nella vicina isola Sifnos.

Per gli appassionati di immersioni e snorkeling sono disponibili sull’isola dei diving e gite in giornata alla scoperta dei fondali dell’isola. I centri possiedono tutta l’attrezzatura necessaria e offrono la possibilità di noleggiare canoe, wind surf e tante altre attrezzature per sport di mare.