Città a sud di Mosca: quali sono le più belle? Cosa c’è da vedere?

Mosca capitale della Russia, fredda e temeraria ha tantissimo da offrire ai suoi turisti. Ma quali sono le città a Sud da visitare ed elogiare? Eccole nel dettaglio.

Città a Sud di Mosca, quali sono?

Almeno una volta nella vita Mosca andrebbe visitata. La città degli Zar e di Lenin ha tantissima storia da offrire, così come palazzi e tradizioni da scoprire e fare proprie. Però non tutti sanno che Mosca è circondata da tantissime città bellissime che sono molto interessanti da visitare e scoprire.

Mosca ha una storia millenaria alle sue spalle e la maggior parte dei turisti si sofferma solo lungo le sue bellezze. Nonostante questo vale la pena di poter prendere il treno o un’auto a noleggio per godere di quelle che sono le città che la circondano. Perché? Basta pensare infatti che queste si sono sviluppate nel tempo, dapprima come villaggi e poi man mano come centri industriali dove ci sono le basi più importanti per lo sviluppo economico dell’intera Capitale. Qui la popolazione vive, si diverte, lavora e ha impostato il proprio regime di vita nonché economico per continuare ad espandersi anche in futuro.

Tra queste c’è Podol’sk che è una città industriale che dista 43 chilometri dalla capitale ed è attraversata dal fiume Pachra. Un capoluogo prettamente amministrativo e città molto grande di questa area. Per capire bene la sua origine bisogna fare un passo indietro al 1627 quando è stata sviluppata intorno al villaggiodi Podol.

In effetti è sempre stata centro industriale specializzato nel comparto meccanico ancora nell’epoca sovietica. Un punto di riferimento per l’industria e base dell’economia cittadina, nonostante alcuni periodi di crisi che hanno messo a dura prova la popolazione che è dovuta emigrare in altre città.

Ljubercy è un’altra città a Sud di Mosca distante 20 km dalla capitale. È il capoluogo amministrativo del suo distratto ed è stata fondata nel 1621 anche se divenne una città vera e propria solo nel 1925. Oggi è da visitare in quanto centro industriale di grande impatto economico sia per l’industria alimentare sino al nodo ferroviario e della metalmeccanica.

Tra le città a Sud da visitare c’è Domodedovo che è una cittadina centrale a 37 chilometri dalla capitale. È stata fondata nel 1900 nella stazione ferroviaria diventando città 24 anni dopo. Oggi è sede di uno degli aeroporti principale con una attività industriale molto intensa.

Da citare anche Vidnoe che conta 52mila abitanti a soli 3 chilometri da Mosca. La sua fondazione è del 1902 ed era prettamente un luogo di villeggiatura poi diventata un punto fermo della industria grazie all’apertura della fabbrica di carbone e oggi sito di numerosi media di spicco.

Kotel’niki, ultima ma non per importanza, dista 20 chilometri dalla capitale ed è un centro nevralgico non solo cittadino ma anche industriale.

Commenti