Offerte viaggi Sofia low cost

Sofia è la capitale della Bulgaria ed è la città principale del paese. Grazie alla sua posizione geografica a metà strada tra il mare Adriatico e l'Europa centrale, tra il mar Nero e il mar Egeo, nel corso dei secoli è stata una città grande e prosperosa: fu fondata nel VII secolo a.C ed è la terza capitale più antica d'Europa dopo Atene e Roma, venne conquistata prima dai Romani poi dagli Unni ed infine dall'Impero Ottomano nel 1382, quando divenne la capitale della provincia turca di Rumelia, fino alla conquista dei Russi nel 1878 quando divenne la capitale della Bulgaria indipendente nel 1879.

Sofia è una città molto piacevole da visitare, sebbene possa non avere le grandi attrazioni di altre capitali europee. Il suo simbolo incontrastato è la cattedrale di Aleksandar Nevski, la cattedrale ortodossa della città che venne costruita alla fine dell'800 per celebrare la memoria dei 200 mila soldati morti nella guerra turco-russa. L'edificio venne progettato dall'architetto bulgaro Aleksandar Pomerancev e per le decorazioni vennero chiamati noti scultori, pittori e artisti dell'epoca, provenienti da tutta Europa. La cattedrale di Aleksandar Nevski è alta 45 metri ed occupa un'area di 3170 metri quadri, che le consente di ospitare al suo interno oltre 5000 fedeli. L'interno della cattedrale è in stile italiano ed è decorato con alabastro ed altri materiali pregiati.

Altro simbolo della città è la chiesa di San Giorgio, una chiesa a pianta circolare risalente all'epoca paleocristiana. E' il più antico edificio di Sofia, risale al IV secolo e venne decorata con dei bellissimi affreschi. Durante il periodo ottomano venne poi convertita in moschea, mentre oggi è un museo molto visitato dai turisti.

Sofia detiene le maggiori collezioni museali della Bulgaria, che attraggono turisti e studenti per studi pratici. Il Museo Storico Nazionale nel quartiere Boyana ha una vasta collezione di oltre 650.000 pezzi storici risalenti dalla preistoria all'era moderna, anche se solo 10 mila di essi sono messi in mostra modo permanente a causa della mancanza di spazio. Altre collezioni di oggetti legati alla storia di Sofia si trovano nel Museo Archeologico Nazionale, che si trova tra gli edifici della Banca Nazionale e della Presidenza. Il Museo Etnografico e il Museo Nazionale di Storia Militare sono altri luoghi di interesse, che conservano grandi collezioni di costumi bulgari e di armamenti, rispettivamente.

La via Vitosha è invece una zona pedonale con numerosi caffè, ristoranti, boutique di alta moda e negozi di lusso, al termine della quale sorge la chiesa di Sveta Nedelya, una chiesa ortodossa risalente al periodo medievale. La chiesa ha subito numerose distruzioni nel corso dei secoli ed è stata ricostruita molte volte, l'ultima delle quali nel 1898, quando vennero aggiunte le nuove cupole. L'esarca Giuseppe I di Bulgaria fu sepolto subito fuori dalle mura di Sveta Nedelya nel 1915. La chiesa fu poi rasa al suolo nell'assalto nel 1925 che causò oltre 150 vittime. Dopo l'assalto, la chiesa venne riportata al suo aspetto moderno tra l'estate del 1927 e la primavera del 1933. La facciata è stata pulita a fondo per l'ultima volta nel 2000 e un dispositivo che suona automaticamente undici campane è stato installato nel 2002.

   

Le migliori offerte per i tuoi viaggi low cost