I siti consigliati per prenotare i tuoi viaggi low cost

 

Il Giappone è una terra dove il passato incontra il futuro: la sua cultura è originaria di millenni fa, ma allo stesso tempo ha creato le più recenti mode e tendenze moderne.

Il paese è spesso difficile da capire per noi occidentali; può sembrare pieno di contraddizioni, ad esempio molte aziende giapponesi sono leader dei rispettivi settori a livello mondiale, ma leggendo i giornali pare che il paese sia praticamente in bancarotta; le città sono moderne e piene di alta tecnologia, ma a fianco di palazzi in vetro e acciaio si possono osservare piccole casette in legno. Queste contraddizioni possono inizialmente spiazzare coloro i quali sono abituati alla natura uniforme delle città europee o nordamericane, ma accettandole troverete posti interessanti e sorprendenti attraverso l’intero paese.

In Giappone ci sono centinaia di città, ma per i viaggiatori non tutte sono interessanti. Certamente meritano una visita la sua capitale Tokyo, il suo centro finanziario principale, moderno e densamente popolato, così come Kyoto, l’antica capitale, considerata il cuore culturale del Giappone grazie ai numerosi templi buddisti e giardini, oppure ancora Hiroshima, Nagasaki, Osaka e Nara.

Oltre alle città ci sono anche numerosi castelli da visitare: certo, un occidentale quando pensa ai castelli li associa all’Inghilterra o alla Francia, tuttavia anche il Giappone ne è pieno; durante il feudalesimo era possibile scorgere numerosi castelli in quasi ogni prefettura. A causa dei bombardamenti della seconda guerra mondiale però, soltanto 12 di essi sono reputati originali; quattro si trovano sull’isola di Shikoku, due nella regione di Chugoku, due nel Kansai, tre nella regione di Chubo e uno nella regione di Tohoku. I castelli ristrutturati del paese, comunque, sono anch’essi note attrazioni turistiche, spesso ricevono persino più visite rispetto a quelli originali.

Il Giappone è famoso per i suoi giardini, noti per la loro estetica unica. La nazione ha designato ufficialmente i suoi migliori tre giardini, basandosi sulla loro bellezza, dimensione, autenticità e significato storico. Essi sono il giardino di Kairakuen a Mito, il giardino di Kenrokuen a Kanazawa ee il giardino di Korakuen a Okayama. A dire la verità il giardino più grande e il preferito di molti visitatori non compare in questa lista: è il parco Ritsurin a Takamatsu.

Indipendentemente dagli interessi durante un viaggio, è difficile visitare il Giappone senza essere entrati almeno in un tempio o in un santuario. I luoghi di culto buddisti e scintoisti sono i più comuni, tuttavia ci sono anche numerosi siti spirituali di altre religioni. Molti dei templi principali del Giappone si trovano a Kyoto, come il tempio Honganji e il tempio Chion-in. Kyoto ha anche cinque templi zen che sono Tenryuji, Shokokuji, Kenninji, Tofukuji e Manjuji. Sono tutti bellissimi e da esplorare.

Per concludere una visita del Giappone si possono osservare i tre luoghi simbolo della Seconda Guerra Mondiale: Hiroshima, Nagasaki e Naha, la capitale della prefettura di Okinawa, dove si sono combattute le battaglie più sanguinose tra Giappone e Stati Uniti. Le prime due invece sono destinazioni famose in tutto il mondo perchè hanno visto cadere dal cielo le bombe atomiche americane.