I migliori partner per prenotare i tuoi viaggi low cost

 





Offerte viaggi Bulgaria low cost
La Bulgaria è un piccolo paese dell’Europa Orientale, si affaccia sul Mar Nero ed è una delle ultime nazioni che si è aggiunta all’Unione Europea. E’ una destinazione che ancora non ha una grossa spinta turistica ed è ancora un paese insolito da visitare: ma se riuscirete a lasciare da parte i pregiudizi troverete tante gemme nascoste, arte e storia e un popolo che si farà in quattro per aiutarvi.
Raggiungere la Bulgaria in modo low cost dall’Italia è semplicissimo: Sofia, la sua capitale, è abbondantemente collegata agli aeroporti italiani tramite voli diretti operati da Ryanair e da Wizz Air: l’offerta di voli low cost per Sofia è molto ampia, e spesso con poche decine di euro sarà possibile andare e tornare.
Sofia è una capitale moderna e all’avanguardia, seppure non manchino numerosi riferimenti al passato socialista. Una passeggiata nel centro della città, tra caffè e locali di tendenza, si contrapporrà alla visita delle periferie spesso decadenti e arretrate. Ma a Sofia c’è molto da vedere, a cominciare dalla cattedrale di Aleksandar Nevski, la cattedrale ortodossa della città costruita in memoria dei 200 mila soldati russi caduti nella guerra turco-russa alla fine dell’800. La cattedrale è alta 45 metri e può contenere al suo interno oltre 5.000 persone, e presso il mercato delle pulci che si tiene proprio davanti si possono comprare tantissime icone dipinte a mano. Molto interessante anche la chiesa di San Giorgio, una chiesa a pianta circolare di epoca paleocristiana costruita nel IV secolo e decorata con affreschi nei secoli successivi. Durante il periodo ottomano fu convertita in moschea e oggi è un museo.
Lasciata Sofia uno dei luoghi più belli della Bulgaria è il monastero di Rila, situato a circa 120 km dalla capitale. E’ il maggiore e più famoso monastero della Bulgaria e si trova sul monte Rila a 1.147 metri sopra il livello del mare. Assomiglia ad una fortezza con le sue alte mura di cinta e le molteplici feritoie, ed è composto da un edificio di quattro piani con 300 celle, un cortile, una chiesa e la torre del despota Hrelio. Il monastero è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità.
A proposito di patrimoni UNESCO da non perdere la città di Nesebar, una popolare meta turistica affacciata sul Mar Nero. La parte più antica della città si trova su una penisola (originariamente un’isola) collegata con la terraferma mediante un istmo costruito dall’uomo. In città ci sono numerose rovine risalenti all’epoca ellenistica: si trovano un’acropoli, un’agorà e un tempio di Apollo, mentre a nord si può ammirare un muro che fu parte delle antiche fortificazioni greche. La città venne catturata dall’Impero ottomano nel 1453 e questo avvenimento segnò l’inizio del declino di Nesebar, anche se il suo patrimonio architettonico venne persino arricchito durante il XIX secolo dalla costruzione di case in legno.
A poca distanza da Nesebar sorge il principale centro turistico della Bulgaria per numero di turisti esteri: Sunny Beach (Slanchev Briag in bulgaro), che accoglie oltre 800 hotel con più di 300 mila posti letto, 130 ristoranti e numerosissimi locali con musica dal vivo, pub, night-club, discoteche e caffè. A Sunny Beach non abitano molte persone ma d’estate arrivano migliaia e migliaia di turisti, soprattutto da Russia e Germania. Negli ultimi anni Sunny Beach è diventata la meta prediletta anche di inglesi, irlandesi, scandinavi ed olandesi, grazie ai prezzi molto competitivi rispetto alle altre località del mar Mediterraneo.